SKETCHMATE OFF @ Officine Corsare, Torino

Sketchmate OFF Officine Corsare

Dall’11 al 13 Aprile, insieme all’ Associazione il Cerchio e le Gocce, si svilupperà una vero e proprio festival di Arte urbana alle Officine Corsare (via Giorgio Pallavicino 35 – Torino).La natura polivalente di questo spazio, capace di ospitare varie forme artistiche, dal teatro alla musica live, lo rende perfetto per ospitare Sketchmate.

L’ evento consisterà nella realizzazione in primis di interventi artistici sulle pareti esterne perimetrali, e alcune all’interno del cortile delle Officine Corsare e del Torino Youth Centre, da parte di artisti provenienti dal panorama torinese , da alcuni ospiti provenienti da diverse parti dell’Italia, insieme ad uno special guest straniero.

La manifestazione continuerà anche alla sera dove oltre al live painting si farà protagonsita la musica:l’11 aprile la rassegna NUOCE ospiterà il live degli Ex-Otago, band genovese che presenterà il suo nuovo album “In capo al mondo”, il 12 aprile sarà invece la volta del live della Banda Fratelli, giovane band che porterà sul palco “L’amore è un frigo pieno” , nuova fatica discografica, un mix di cantautorato e (auto)ironia. A seguire si balla con Baile do Bairro, un mix di sonorità elettroniche europee e ritmi africani e latini. Impossibile stare fermi.

Durante l’evento, l’
Associazione Patchanka presenterà ufficialmente il documentario Sketchmate 2013 realizzato da TRICKLE PRODUCTION con le opere e le testimonianze degli artisti che hanno dipinto i muri della città di Chieri lo scorso anno, a seguire insieme ad Andrea Baldini (Temple University – Filadelfia), un dibattito sul tema “Building a Community with a Color Bomb: Street art, graffiti, e la riqualificazione urbana”.


Venerdì 11

* 15:00 inizio Live Painting

* 19:00 Apericena – Street Food

* 22:00 Ex – Otago live

Sabato 12

* 15:00 inizio Live Painting

* 19:00 Apericena, a seguire presentazione del documentario Sketchmate 2013

* 20:30 “Building a Community with a Color Bomb: Street art, graffiti, e la riqualificazione urbana”, insieme a Riccardo Lanfranco (Associazione Il Cerchio E Le Gocce) , Emanuele Mannisi (Sketchmate), Barbara Bordon ( Responsabile archivio Mao) , Andrea Baldini (Temple Univesity, Filadelfia)

* 22:00 Banda Fratelli live

* 24:00 Baile do Bairro djset
Leggi il resto dell’articolo

New wall from Vesod in Venaria Reale @Turin , Italy

Vesod big wall

“Vesod’s wall in Venaria Reale”
Painting: Vesod [vesod.com]
Filmmaking: Tuby [manueledisiro.com]
Music: Scratch Bandits Crew [scratchbanditscrew.com]
December 2013 – Central Pharmacy of Venaria Reale – Turin [IT]
Cameras: Ubrick & Alby

LIMITLESS

SOFLES — LIMITLESS

Poco da dire e molto da guardare in questo stupendo video di Selina Miles prodotto da Ironlak.

I disegni sono di Sofles, Fintan Magee, Treas e Quench, mentre le musiche sono di DJ Butcher.

Instagram: @sofles @selinamiles @drapl @fintan_magee @butchdaddy @ironlak http://www.facebook.com/ironlak

Shot/Cut: Selina Miles.
Art by Sofles, Fintan Magee, Treas, Quench.
Soundtrack by DJ Butcher (track-listing below).

http://www.sofles.com
http://www.ironlak.com
http://www.selinamiles.com
http://www.facebook.com/fintanmageeart

DJ Butcher track-listing:
1. Get Busy Pt. 2;
2. Cocaine;
3. All in check.

The ‘Limitless’ EP is available for download for free via this link:http://goo.gl/IE0Lfg
https://soundcloud.com/djbutcherr
https://www.facebook.com/djbutcherr

Want more? Watch SOFLES — INFINITE:http://youtu.be/3cd7BpOR_ec

Imprevisti artisti probabilità sociali – Old Prison Street Art Project @ Tirano

Corn79 Etnik. foto by Livio Ninnijpg

L’Associazione IL GABBIANO ONLUS in occasione del proprio trentennale e in vista della ristrutturazione dell’ex carcere di Tirano e della sua conversione in centro di accoglienza e di recupero, ha deciso di promuovere la street art coinvolgendo due gallerie (Studio D’Ars, Milano e  Square23, Torino) nel progetto di riqualificazione degli spazi.

Gli artisti coinvolti dalle due gallerie hanno potuto intervenire senza limiti o restrizioni, seguendo il proprio estro e interpretando con la propria arte la trasformazione e l’evoluzione di questi spazi nati come struttura detentiva e destinati ora a diventare un grande centro di accoglienza e di recupero. Leggi il resto dell’articolo

YOUR SHUTTER – CREATIVITÀ PER IL TERRITORIO @ Torino

YourShutterLogo_ok

8 artisti per 8 serrande ispirate ai neologismi di Bajani

In piazza Galimberti, durante il Salone Internazionale del Libro di Torino, il un intervento di arte urbana sulle  saracinesche dell’Inps.

Domenica 19 maggio, dalle ore 11 alle 17 circa – in concomitanza con  il XXVI Salone Internazionale del Libro di Torino, dedicato al tema della creatività – il primo intervento di arte urbana sulle saracinesche  abbassate dei negozi e degli spazi sfitti di piazza Galimberti, di fronte  all’ex Moi, sede delle edizioni 2012 e 2013 di Paratissima.  Gli spazi, di proprietà dell’Inps, rivestono un’importanza particolare per  gli abitanti e i commercianti del quartiere perché, chiusi da anni, sono simbolo del degrado e immagine non solo del declino, ma anche dello scoraggiamento e della resa. Leggi il resto dell’articolo

Seems True – A Truly Design documentary

Seems True Truly Design documentary

“Seems True – A ten year journey” is not only a documentary. It is the story of a decennial itinerary which has led four Italian artists to take on walls and galleries across the world. From today, April 18th 2013, it will be published on Truly Design’s Youtube channel. Leggi il resto dell’articolo

The SAM’s BOOK & crowd funding per finanziare SAM 2013

cover-SAM's Book 2013

SAM è un percorso di riqualificazione urbana la cui prima tappa è lo Street Art Museum di Torino, una galleria di arte urbana a cielo aperto. Il progetto, promosso dall’associazione BorderGate, tra maggio e novembre 2012, ha visto la partecipazione di oltre 60 street artist italiani e stranieri.

Il progetto SAM è stato sviluppato all’interno del Parco Michelotti, l’ex zoo comunale di Torino, dove buona parte degli edifici fatiscenti sono stati esteticamente recuperati e oggi fanno parte di un percorso artistico immerso nel verde del parco. Le gabbie e le vasche degli animali, abbandonate all’incuria e al degrado, ora sono la testimonianza di come il recupero e la valorizzazione degli spazi urbani possa essere il frutto di un’importante esperienza artistica: SAM Street Art Museum.

SAM è il protagonista di un libro che illustra e racconta l’esperienza artistica realizzata all’interno del parco. Il libro racconta SAM attraverso la riproduzione fotografica delle opere corredata da alcuni contributi scritti di Roberto Mastroianni e Rocco Arpa.

Il SAM’s BOOK è interamente autoprodotto, ogni costo di realizzazione è sostenuto dall’associazione BorderGate! Il libro oltre a far rivivere l’esperienza di SAM, fissando su carta un atto creativo ed artistico effimero, ci aiuterà a finanziare e realizzare nuove esperienze SAM. Infatti, il sostegno al SAM’s BOOK non è finalizzato alla realizzazione del libro in sè ma serve a raccogliere i fondi necessari a finanziare le prossime iniziative di SAM. La somma indicata coprirà i costi per la realizzazione di SAM013!

Specifiche tecniche:

– 126 pagine a colori
– 210x297mm closed / 420×594 mm open
– Carta: Class Demimatt – Patinata opaca 130gr
– Copertina: Class Demimatt – Patinata opaca 300gr
– Brossatura greca e fresata

BorderGate vuole riproporre l’esperienza SAM Torino in nuovi spazi urbani. Il progetto di riqualificazione urbana attraverso la street art verrà sperimentato su altre aree abbandonate e degradate e riadattato su altri contesti attraverso nuove esperienze di street art sociale ed indipendente.

YOU

Da alcuni giorni è online sul sito Indiegogo a questo link http://www.indiegogo.com/projects/sam013 la campagna di crowd funding per finanziare SAM 2013.

Il tuo contributo rappresenta per tutti noi una grossa gratificazione per quanto abbiamo già realizzato (SAM Torino & SAM’s BOOK) e per gli sforzi fin qua compiuti.

Ma la cosa più importante è che, anche grazie a te, sarà possibile recuperare altri spazi abbandonati che nelle nostre città non hanno alcun ruolo sociale se non quello di essere anonimi blocchi di cemento o giganti edifici fatiscenti. Riproporre l’esperienza SAM vuol dire riprogettare esteticamente e promuovere la rinascita sociale degli spazi per dare un tocco di colore alle nostre vite che tutti i giorni in questi spazi si muovono.

Contribuendo al nostro progetto sarai parte integrante di un’esperienza di riqualificazione urbana ed artistica con la quale potrai entrare in contatto nei luoghi dove SAM sarà realizzato.