16.04.2011 – I Park Art Day 2011 – Call for Artists

Il prossimo 16 Aprile 2011 si terrà il II° I Park Art Day.
Se sei un artista e/o una associazione culturale senza scopi di lucro e vuoi riprendere l’iniziativa nella tua città, non esitare a partecipare.
Scarica le istruzioni del progetto qui ( http://parkart.wordpress.com/instruction/ )
Scarica qui ( http://www.scribd.com/full/41456929?access_key=key-14zxmx7jh8hyw32q2363 ) il form e invia i tuoi dati al seguente indirizzo email : info@iparkart.com
L’adesione è totalmente gratuita.

Video: http://iparkart.ning.com/video/video
Photo: http://iparkart.ning.com/photo/album/list

I Park Art on Facebook:

Info & News :
http://www.iparkart.com
or
Mattia Paco Rizzi
e-mail: info@iparkart.com
tel: +393355456367 / +33658618622

Grazie mille.

Reclaim the Streets!

I Park Art è un progetto di guerriglia creativa urbana che promuove la ri-appropriazione dello spazio pubblico attraverso l’azione artistica. L‘idea si basa sull’offerta temporanea di uno spazio espositivo in una parte circoscritta della città, e si traduce nell‘ occupazione temporanea di un parcheggio pubblico, utilizzato non al fine di far sostare un auto bensì peresporre un’ opera. Elemento base è l‘utilizzo a tale scopo di un parcheggio a pagamento: tramite il pedaggio si stipula difatto un contratto che prevede l’occupazione temporanea di una data porzione di suolo, formalmente adibita a parcheggio auto, ma per la quale la norma non dichiara esplicitamente quale debba essere “l‘oggetto” da parcheggiare.L’operazione quindi legalizza l‘occupazione temporanea di un’area veicolare e I Park Art la adibisce a spazio creativo.L’ esigenza nasce dall‘ analisi della città contemporanea che vede sempre più, da parte delle automobili, l’occupazione massiva del suolo: attraverso l’utilizzo di parte di questo spazio, per esposizioni artistiche temporanee, si amplifica la possibilità di sviluppare quel fenomeno che la sociologia urbana definisce serendipity, la capacità cioè di suscitare stupore davanti a qualcosa di inaspettato. Si crea così una galleria urbana di libera fruizione e interpretazione a cui si aggiunge la variabile aleatoria di variare luoghi e date: l’Arte si sposta , si mostra al pubblico e invade la città con la sua massa e il suo colore, si muove senza freno creando stupore e dichiarando con forza la propria esistenza. Le installazioni vengono create in situ dagli artisti, trasformandosi così in performances che coinvolgono i cittadini e i passanti, e diventando prezioso strumento educativo attorno al fenomeno artistico

L’idea può essere replicata infinite volte per scopi non commerciali, previa autorizzazione e seguendo le poche regole che si trovano sul webspace.

L’Idea è disponibile secondo la licenza Creative Commons

16.04.2011

I Park Art Day 2011

The next April 16 2011 there will the I Park Art Day.
If you are an artist and / or a non-profit cultural association and want to take the initiative in your city, do not hesitate to participate.
Download the project instruction here ( http://parkart.wordpress.com/instruction/ )
Download the form here ( http://www.scribd.com/full/41456929?access_key=key-14zxmx7jh8hyw32q2363 )and submit your information at the following email address: info@iparkart.com
Membership is completely free.

Video: http://iparkart.ning.com/video/video
Photo: http://iparkart.ning.com/photo/album/list

I Park Art on Facebook:

Info & News :
http://www.iparkart.com
or
Mattia Paco Rizzi
e-mail: info@iparkart.com
tel: +393355456367 / +33658618622

Thanks you.
Reclaim the Streets!

I Park Art is an urban creative guerrilla project that promotes the re-appropriation of the public space through artistic actions. The idea is based on the temporary offer of an exposition area in a circumscribed part of the city, and it‘s realized through the temporary occupation of a public parking, not used to park a car but to expose Art. In order to put the idea into practice, the basis is to use a paying car park: the toll in fact is a contract that enable the temporary occupation of a portion of public space formally used for vehicles, but for which the norm does not declare explicitly which must be “the object” to place there. This operation legalizes the temporary occupation of an area normally assigned to cars and I Park Art uses it as a creative space.The need comes from the analysis of the contemporary city where the massive occupation of the ground by automobiles grows up everyday more: the use of part of this space for temporary artistic expositions, amplifies the possibility to provoke and develop amazement in front of something that is unexpected, phenomenon that urban sociology defines serendipity. So it creates an urban gallery that can be freely interpreted and freely moved from a place to the other in different dates: the Art shows itself to the public and invades the city with its mass and its colors, moves without brake creating amazement and declaring with force its own existence. The artists create the installations on site, realizing performances that involve the citizens and become precious educational instruments to communicate the artistic phenomenon.

The idea can be replied infinite times for non profit making, under permission and according to the simple rules available on the webspace.

The idea is available under the Creative Commons license.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: